lunedì 15 febbraio 2016

Indennità di disoccupazione (NASPI) per i rapporti di collaborazione coordinata e continuativa – Destinatari e requisiti


La nuova indennità mensile di disoccupazione (cosiddetta NASPI) è stata estesa, per il 2015, anche ai lavoratori con contratto di collaborazione coordinata e continuativa che perdano involontariamente il lavoro.

Tali lavoratori devono essere iscritti alla Gestione Separata Inps, non essere pensionati e non essere titolari di partita iva.

Essi potranno beneficiare della nuova indennità di disoccupazione mensile se, oltre alla perdita involontaria del lavoro, presentino congiuntamente i seguenti requisiti:

  • siano in stato di disoccupazione nel momento in cui presentano la domanda;
  • possano far valere almeno 3 mesi di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell'anno precedente la cessazione dell'attività lavorativa alla cessazione dell'attività stessa;
  • possano far valere, nell'anno in cui si verifica la cessazione dell'attività lavorativa, almeno 1 mese di contribuzione, oppure un rapporto di collaborazione di durata almeno pari ad 1 mese dal quale sia derivato un reddito almeno pari alla metà dell'importo che dà diritto all'accredito di 1 mese di contribuzione.

L'erogazione dell'indennità è condizionata alla permanenza dello stato di disoccupazione ed alla regolare partecipazione alle iniziative di attivazione lavorativa e ai percorsi di riqualificazione professionale.


Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento