giovedì 24 dicembre 2015

Licenziamento disciplinare del dirigente e principio di tempestività

Vedi anche:


Licenziamento disciplinare del dirigente:

  • Cosa deve fare il datore di lavoro che intende procedere disciplinarmente contro il lavoratore dirigente?
  • Il datore deve contestare l'addebito disciplinare tempestivamente al dirigente (c.d. principio di tempestività)?
  • A garanzia di chi è previsto il principio di tempestività?
  • Che rapporto c'è tra principio di tempestività e diritto di difesa?
  • Cosa controlla il datore di lavoro per verificare se è venuto meno il rapporto di fiducia con il dirigente?

E ancora, che rapporto c'è tra licenziamento disciplinare del dirigente e:

  • risultati aziendali?
  • funzioni assegnate?
  • direttive generali del datore di lavoro?
  • comportamento extralavorativo?

Tutto questo, ed anche altro, viene esaminato nella guida:


la quale ha lo scopo di seguire le parti (datore di lavoro e dirigente del settore privato) nella gestione della fase terminale del rapporto di lavoro.

Per quanto concerne il licenziamento del dirigente pubblico, si veda invece la guida:


Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento