lunedì 19 gennaio 2015

Jobs Act applicabile anche ai licenziamenti collettivi

Vedi anche:




Le novità che a breve saranno introdotte dal Jobs Act saranno applicabili anche ai licenziamenti collettivi.

Ricordiamo che la procedura di licenziamento collettivo scatta quando l'impresa intende effettuare almeno 5 licenziamenti nell'arco di 120 giorni, in ciascuna unità produttiva, o in più unità produttive nell'ambito della stessa provincia.

Attualmente, in caso di licenziamento collettivo illegittimo:

  • per violazione dei criteri di scelta dei lavoratori da licenziare, è prevista la reintegrazione nel posto di lavoro più il risarcimento del danno;
  • per violazione delle procedure in materia, è previsto il solo risarcimento del danno.

Con il Jobs Act, invece, sarà previsto il solo risarcimento del danno, indipendentemente dal fatto che l'illegittimità del recesso dipenda dalla violazione dei criteri di scelta o delle procedure.

Complessivamente, quindi, diminuiscono le tutele previste in favore del dipendente.

Sempre in caso di licenziamento collettivo illegittimo, inoltre, al lavoratore spetterà un voucher, utilizzabile presso un'agenzia per il lavoro, allo scopo di facilitare la ricollocazione del dipendente nel mondo del lavoro.

Vedi anche:




Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento