lunedì 24 febbraio 2014

Il licenziamento a seguito di infrazione disciplinare rilevata da impianti ed apparecchiature di controllo a distanza

Vedi anche:

Guida al Licenziamento Disciplinare. Motivi di Impugnazione, Rimedi e Tutela

Licenziare per Giusta Causa. Oltre 80 Motivi di Licenziamento

Molto spesso in azienda sono presenti impianti audiovisivi o altre apparecchiature simili, le quali consentono al datore di controllare a distanza l’attività dei lavoratori.

E’ bene subito precisare che tali strumenti possono essere installati ed utilizzati solo nel rispetto delle norme di legge.

Quel che si vuole evitare, in effetti, è che il datore possa attuare una forma di controllo occulta, cioè al di fuori della percezione e della cognizione diretta del soggetto controllato.

Per quanto riguarda il concetto di controllo a distanza, questo deve essere inteso non soltanto a livello spaziale (il controllo è effettuato lontano dal luogo in cui il lavoratore svolge la sua attività), ma anche a livello temporale (il controllo è realizzato in un tempo differito rispetto a quello della prestazione lavorativa).

E’ questo il caso in cui vengono installate apparecchiature che, attraverso la registrazione e/o la memorizzazione di dati suscettibili di essere analizzati in tempi successivi, attribuiscono al datore di lavoro la possibilità di controllare “a posteriori” l’attività ed il comportamento dei propri dipendenti.

Il divieto di controllo riguarda sia l’attività del lavoratore in senso stretto (vale a dire lo svolgimento della sua prestazione lavorativa) che il comportamento dallo stesso assunto durante le pause o lo svolgimento di attività sindacali.

Ora, poniamo che il lavoratore si sia reso protagonista di un’infrazione disciplinare e che la stessa sia stata rilevata dagli impianti e dalle apparecchiature descritte.

Affinchè il lavoratore possa essere legittimamente licenziato, è necessario che il datore abbia agito nel rispetto della legge.

Diventa quindi fondamentale, per il lavoratore, conoscere alla perfezione i limiti cui è soggetta l’azienda nell’utilizzo di impianti ed apparecchiature che consentono controlli a distanza.

Una piccola mancanza da parte del datore, infatti, può fare la differenza tra un licenziamento legittimo ed uno illegittimo.

Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento