lunedì 20 gennaio 2014

I dati Inps 2013 confermano che oltre 200.000 lavoratori sono a rischio esuberi




Sono oltre 200.000 i lavoratori a rischio lavoro.

A lanciare l’allarme è la Cisl, dopo aver analizzato i dati Inps 2013 riguardanti i lavoratori interessati dalla cassa integrazione straordinaria e dalla cassa integrazione in deroga.

Nei primi 11 mesi del 2013 (gennaio – novembre 2013) sono state presentate 2 milioni di domande di disoccupazione e di mobilità, vale a dire + 32,5% rispetto al 2012.

Questo significa che aumenta il passaggio dalla cassa integrazione alla disoccupazione; in altre parole, sono sempre di più i lavoratori che dopo aver usufruito degli ammortizzatori sociali, non rientrano al lavoro e dunque perdono il posto.

Sempre nel 2013, le ore di cassa integrazione autorizzate sono state 1 miliardo.

In attesa di vedere cosa accadrà nel 2014, la Cisl prevede che circa il 15% degli occupati sia a rischio esuberi.

Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento