lunedì 21 gennaio 2013

Le dimissioni del dirigente

Vedi anche:

Guida al Licenziamento del Dirigente
 
Una delle modalità attraverso cui il rapporto di lavoro del dirigente può estinguersi è rappresentata dalle dimissioni.

Apparentemente la presentazione delle dimissioni può sembrare cosa semplice; in realtà numerose sono le insidie che si nascondono dietro tale atto e, in caso di errore, le conseguenze per il dirigente possono essere estremamente gravose.

Gli interessi economici in gioco, infatti, sono notevoli e rilevanti.

Pochi sanno, inoltre, che più del 30% delle dimissioni rassegnate dai lavoratori vengono contestate dal datore di lavoro.

Di qui l’esigenza della presente guida, il cui scopo è quello di seguire passo passo il dirigente del settore privato nel raggiungimento del suo obiettivo: quello di dimettersi legittimamente e di far valere i suoi diritti in modo corretto.

Di seguito vengono elencati gli argomenti trattati:

  • Inquadramento della figura del dirigente nel settore privato e sue caratteristiche.
  • Le dimissioni del dirigente nel contratto a tempo indeterminato.
  • Le dimissioni con preavviso e senza preavviso.
  • Le dimissioni del dirigente nel contratto a termine (o a tempo determinato): durata del contratto; tipologie di dimissioni prima e dopo il triennio e relative conseguenze; dimissioni per giusta causa.
  • Le dimissioni del dirigente nel contratto a tempo indeterminato con clausola (o patto) di durata minima garantita: comportamento del contratto; conseguenze in caso di mancato rispetto del patto; dimissioni per giusta causa; previsione della penale e conseguenze.
  • Le dimissioni del dirigente in prova.
  • Le dimissioni del dirigente durante il periodo di prova con previsione di durata minima garantita: comportamento del contratto; conseguenze in caso di mancato rispetto della durata minima; dimissioni per giusta causa.
  • Il periodo di preavviso: natura e funzione; casi in cui è escluso; obblighi, diritti e comportamento delle parti durante lo stesso; durata; decorrenza; giorni da conteggiare; malattia, infortunio, ferie e maternità durante il preavviso.
  • L’indennità di mancato preavviso: quando è dovuta; natura; caso in cui il datore di lavoro rinuncia totalmente o parzialmente alla prestazione lavorativa. Il problema del vitto e dell’alloggio aziendale goduti dal dirigente.
  • Calcolo dell’indennità di mancato preavviso: differenti tipologie di calcolo e comparazione tra le stesse; criterio stabilito dal contratto collettivo; criterio stabilito dalla legge; caso del dirigente retribuito con premi, partecipazioni agli utili o provvigioni (c.d. fisso + variabile).
  • Esempi di preavviso, tratti dai maggiori contratti collettivi.
  • Le dimissioni per giusta causa del dirigente: a cosa sono dovute; casi in cui ricorrono; come far valere la giusta causa; forma delle dimissioni; modalità di comunicazione da adottare; contenuto della lettera di dimissioni; diritti spettanti al dirigente.
  • Le dimissioni privilegiate del dirigente.
  • Le dimissioni per trasferimento di proprietà dell’azienda: disciplina e diritti spettanti; ipotesi previste dai vari contratti collettivi; precisazioni in merito al concetto di trasferimento di proprietà dell’azienda ed esame dei relativi orientamenti; momento in cui viene a cessare il rapporto di lavoro e relative conseguenze; confronto con la giusta causa di dimissioni.
  • Le dimissioni per trasferimento del dirigente: presupposti; ipotesi previste dai vari contratti collettivi; disciplina e diritti spettanti; limitazioni al trasferimento; confronto con la giusta causa di dimissioni.
  • Le dimissioni per mutamento di mansioni incidente sulla posizione lavorativa del dirigente: disciplina e diritti spettanti; confronto con la giusta causa di dimissioni; natura del mutamento; decorrenza del termine per rassegnare le dimissioni.
  • Le dimissioni per malattia e infortunio del dirigente.
  • Le dimissioni per responsabilità penale connessa alla prestazione lavorativa del dirigente.
  • La forma delle dimissioni del dirigente.
  • Comunicazione delle dimissioni del dirigente al datore di lavoro.
  • Contenuto della lettera di dimissioni del dirigente.
  • La riforma Fornero e la convalida delle dimissioni del dirigente: modalità di convalida; problema del dirigente che non convalida le dimissioni; diritto di ripensamento del dirigente; invito a convalidare le dimissioni; termine entro cui l’invito a convalidare va spedito o consegnato al dirigente; problema dell’invito spedito a mezzo posta; problema del mancato invito nei termini.
  • Ipotesi particolari. Le dimissioni della lavoratrice in gravidanza, della lavoratrice madre e del lavoratore padre: tutele previste; efficacia delle dimissioni; convalida delle dimissioni e relativa procedura; il problema della mancata convalida; diritti spettanti; particolari limitazioni previste dai contratti collettivi.
  • Ipotesi particolari. Le dimissioni della lavoratrice in periodo di matrimonio: tutele previste; convalida delle dimissioni e relativa procedura; conseguenze inerenti alla mancata convalida e diritti spettanti.
  • La revoca delle dimissioni del dirigente.
  • L’annullamento delle dimissioni del dirigente: casi, conseguenze e diritti spettanti.
  • Il problema delle c.d. dimissioni in bianco.
  • Le dimissioni incentivate del dirigente.
  • Adempimenti successivi alla presentazione delle dimissioni del dirigente.

Tutto questo viene analizzato nella presente guida, realizzata con un linguaggio semplice e comprensibile a tutti, sulla base delle esperienze maturate sul campo.

Numerosi sono i precedenti giudiziari citati ed i riferimenti normativi a corredo.

La stessa contiene inoltre la seguente modulistica, redatta in linea con le problematiche esaminate:

  • modello di lettera di dimissioni con preavviso;
  • modello di lettera di dimissioni senza preavviso;
  • modello di lettera di dimissioni del dirigente in prova;
  • modello di lettera di dimissioni per giusta causa;
  • modello di lettera di dimissioni c.d. privilegiate;
  • modello di lettera di dimissioni per maternità / paternità;
  • modello di lettera di dimissioni per matrimonio;
  • modello di lettera di dimissioni incentivate del dirigente;
  • modello di lettera di accettazione delle dimissioni incentivate;
  • modello di dichiarazione in calce alla ricevuta di trasmissione della comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro;
  • modello di invito del datore di lavoro a convalidare o confermare le dimissioni del dirigente;
  • modello di revoca delle dimissioni del dirigente.

La guida costituisce un’opera unica nel suo genere, non essendo presente nulla di simile nell’intero panorama editoriale.

Essa si rivolge sia al dirigente del settore privato che al datore di lavoro.

In particolare il dirigente potrà:

  • conoscere e far valere i propri diritti in materia di dimissioni;
  • individuare la tipologia del proprio contratto di lavoro e, in base ad essa, porre in essere una corretta procedura di dimissioni;
  • evitare di incorrere in errori;
  • individuare le varie tipologie di dimissioni e le conseguenze previste per ciascuna di esse;
  • familiarizzare con le principali tipologie di preavviso;
  • calcolare correttamente il periodo di preavviso;
  • valutare se dimettersi senza l’osservanza del periodo di preavviso, laddove esso è previsto;
  • conoscere i casi in cui non è prevista l’osservanza del periodo di preavviso;
  • valutare come malattia, infortunio, ferie e maternità possono incidere sul periodo di preavviso;
  • orientarsi nel caso in cui, presentate le dimissioni, il datore di lavoro non gli consenta di svolgere attività lavorativa durante il periodo di preavviso;
  • calcolare correttamente l’indennità di mancato preavviso;
  • distinguere le ipotesi di dimissioni privilegiate dalle ipotesi di dimissioni per giusta causa ed orientarsi tra i relativi diritti;
  • convalidare le proprie dimissioni in maniera corretta;
  • revocare le proprie dimissioni;
  • valutare se vi sono i presupposti per far annullare le dimissioni;
  • conoscere preventivamente i suoi doveri ed i comportamenti da evitare per non vedersi contestare alcunché dal datore di lavoro;
  • valutare le conseguenze di ogni sua azione;
  • orientarsi tra il proprio contratto di assunzione ed il contratto collettivo applicabile;
  • districarsi tra le varie procedure;
  • conoscere gli adempimenti di legge;
  • gestire al meglio la fase terminale del rapporto di lavoro.

Il datore di lavoro, dal canto suo, potrà: 

  • controllare la legittimità delle dimissioni del dirigente e, al momento opportuno, sollevare contestazioni;
  • verificare che il periodo di preavviso sia stato calcolato in modo corretto;
  • sapere cosa gli spetta nel caso in cui non venga rispettato il periodo di preavviso;
  • ricevute le dimissioni, valutare se consentire o meno al dirigente di svolgere attività lavorativa durante il periodo di preavviso;
  • sapere cosa gli spetta nel caso in cui il dirigente non rispetti il termine nel contratto a tempo determinato;
  • sapere cosa gli spetta nel caso in cui il dirigente non rispetti la clausola di durata minima garantita e predisporre preventivamente ulteriori mezzi di tutela;
  • facilitare la convalida delle dimissioni da parte del dirigente;
  • adottare le cautele necessarie nel caso in cui il dirigente non provveda a convalidare le proprie dimissioni;
  • rimediare nel caso in cui non abbia provveduto, nei termini, ad invitare il dirigente a convalidare le dimissioni;
  • conoscere i comportamenti da evitare per non andare incontro a responsabilità;
  • conoscere i mezzi di tutela che ha a disposizione per limitare conseguenze a se sfavorevoli;
  • conoscere i suoi obblighi verso il dirigente;
  • curare gli adempimenti successivi alla cessazione del rapporto.

 ***

Questo è un post a contenuto aggiunto.

Rappresenta una vera e propria consulenza professionale sull'argomento e pertanto ha un costo (€ 25,00).

Se vuoi acquistarlo e leggerlo per intero, dopo avere inserito codice fiscale (se non sei dotato di partita iva) o partita iva (se sei dotato di partita iva), necessari per la fatturazione, clicca sul seguente pulsante Paypal!

A pagamento avvenuto, comparirà un link intitolato "Torna al sito Avv. Francesco Barletta". Clicca sul link e potrai scaricare il post in formato PDF (dimensione: 188 pagine).

In caso di problemi nel download, o se vuoi effettuare il pagamento con altra modalità, scrivi a francesco_barletta@libero.it


Codice Fiscale
Partita Iva

Nessun commento:

Posta un commento