venerdì 23 novembre 2012

La comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro a seguito di dimissioni o risoluzione consensuale

Vedi anche: 



Nei giorni scorsi il Ministero del Lavoro ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’obbligo del datore di lavoro di comunicare la cessazione del rapporto di lavoro al Centro per l’Impiego, a seguito delle dimissioni rassegnate dal lavoratore o della risoluzione consensuale del rapporto di lavoro.

L’argomento è stato trattato nella nota di protocollo n.18273 del 12 ottobre 2012.

In caso di dimissioni presentate, ad esempio, in data 31 maggio con preavviso di 30 giorni, e dunque con ultimo giorno lavorativo previsto per il 30 giugno, il datore di lavoro dovrà effettuare la comunicazione entro 5 giorni dalla cessazione del rapporto di lavoro, e dunque entro e non oltre il 5 luglio.

Il datore di lavoro, tuttavia, resta libero di comunicare la cessazione del rapporto di lavoro anche prima, vale a dire nel periodo che va dal 31 maggio al 30 giugno.

Invece, in caso di dimissioni con effetto immediato, e dunque senza preavviso (c.d. dimissioni in tronco), la comunicazione andrà effettuata entro 5 giorni dalla data di ricevimento della lettera di dimissioni.

Infine, nel caso di risoluzione consensuale del rapporto di lavoro, la comunicazione andrà effettuata nei 5 giorni seguenti al giorno previsto per la risoluzione stessa.

Ma cosa succede se il lavoratore decide di revocare le proprie dimissioni o il proprio consenso alla risoluzione?

Se il datore di lavoro aveva già comunicato la cessazione del rapporto di lavoro al Centro per l’Impiego, egli dovrà effettuare una nuova comunicazione.

L’effetto della nuova comunicazione sarà quello di annullare la comunicazione precedente.

Il datore di lavoro che non comunica la cessazione del rapporto di lavoro nei termini di cui sopra, è obbligato al pagamento di una sanzione amministrativa pecuniaria da € 100,00 ad € 500,00.

Avv. Francesco Barletta
www.licenziamento-dimissioni.com

Contribuisci anche tu a far crescere il sito!
Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo sui principali social network.

Nessun commento:

Posta un commento